• Opere / Autori
  • La Galleria
  • Contatti
  • 50° PREMIO SUZZARA
  • News
  • La Storia del Premio
  • Didattica / Laboratorio
  • Orari d'apertura
  • News

    REMO GIATTI - INCISIONI CONTEMPORANEE E LIBRI D'ARTISTA (1974-2020)


    INAUGURAZIONE: DOMENICA 21 NOVEMBRE

    ore 10.30 ARTI48
    ore 11.30 PRO LOCO

    Presentazione a cura di Marzio Dall'Acqua

    Con il patrocinio del Comune di Suzzara e la collaborazione di Associazione Amici del Museo Galleria Premio Suzzara, Associazione Amici del Premio Suzzara, Pro Loco Città di Suzzara, CAI sezione Suzzara


    Mostra e catalogo a cura di Gilberto Zacchè

    21 novembre - 5 dicembre 2021

    Sala Arti 48 - Galleria del Premio Suzzara
    dal martedì al venerdì, ore 9-13
    sabato 10-12.30
    su prenotazione sabato e domenica pomeriggio, 15-18

    Sala Espositiva - Pro Loco "Città di Suzzara"
    sabato 10-12.30
    domenica 16-18

    Remo Giatti, artista di levatura internazionale, ha già esposto a Suzzara, alla storica galleria “2e”, nel 2006, in una mostra dal titolo La montagna incisa. Ritorna ora con una più vasta rassegna delle sue opere, dal 1974 al 2020, nelle quali il tema della montagna è ampiamente ripreso nella sezione intitolata “Geo Grafica”, presso la Galleria del Premio Suzzara.

    Giatti raffigura i monti come se componesse opere astratte, senza intenti naturalistici. Le montagne sono  soggetti perfetti poiché l’intrico delle linee, le superfici rugose delle rocce fanno sì che agli occhi dell’artista sembrino vere e proprie calcografie naturali. La tiratura è sempre molto bassa: 7-8 esemplari, al massimo 15, e la qualità dell’esecuzione, realizzata in proprio, è altissima. 
    In mostra figurano opere tratte dalle cartelle dedicate alle cime trentine, alle Dolomiti e ai monti della Lombardia, poi confluite nell’edizione dal titolo “Geo Grafica”, imponente raccolta di ben 90 incisioni corredata da testi e poesie di Jean-Louis Augé, Alain Freixe e Raphaël Monticelli. Presso la sede della Pro Loco sarà esposta una selezione di opere (alcune inedite) realizzate dall’Artista dal 1974 a oggi e rappresentative del suo percorso “di lavoro, di coerenza e di libertà” come da lui stesso affermato nel catalogo.
    La mostra, organizzata dagli “Amici del Premio Suzzara” si avvale del patrocinio del Comune di Suzzara, degli Amici del Museo del Premio, della Pro Loco “Città di Suzzara” e della Sezione di Suzzara del Club Alpino Italiano.