News

Ricchezze nascoste ora in mostra al Museo


Nuovo allestimento proposto in occasione dell'inaugurazione del 50° Premio Suzzara.

Grazie all'archivio di inestimabile valore sono state selezionate ed esposte alcune sculture che appartengono al patrimonio museale.

Si tratta di opere eseguite a partire dagli anni '50 fino al 2000, in buona parte vincitrici di edizioni del Premio Suzzara ad eccezione di quelle della Galleria Civica d'Arte Contemporanea che negli anni '70, nel periodo di sospensione del Premio, organizzava mostre dedicate ad importanti artisti che lasciavano un'opera tra quelle esposte.
La particolarità che accomuna oggi tutte le opere scelte per questo nuovo allestimento è che si tratta di sculture mai esposte dalla data della loro partecipazione al Premio e alle mostre della Galleria.

Sculture esposte:

  • Timo Bortolotti Testa di giovane donna,1950 (Premio Suzzara 1950), gesso.
  • Agenore Fabbri Cavallo stanco,1948 (Premio Suzzara 1948), ceramica smaltata. (Alla I edizione del Premio vinse duecento chili di farina e cinquanta chili di pasta ex-aequo con Emilio Greco.)
  •  Emilio Greco Ballo campestre, 1948 (Premio Suzzara 1948), terracotta. (come sopra)
  • Virginio Ciminaghi Contadinello della Valle Imagna,1949 ( P.S. 1949), bronzo. (Vinse una pompa centrifuga.)
  •  Giuseppe Gorni La sarchiatrice,1950 (P.S.1952), terracotta smaltata. (Alla V edizione del PS vinse una pompa centrifuga e una ghiacciaia.)
  • Silvano Pulcinelli Ritratto di contadina,1952 (P.S.1952), legno. (Alla V edizione del Premio vinse il premio Ditta Pineschi Legnami, il premio Ducati di Bologna e olii lubrificanti.)
  • Arnaldo Scaccaglia Ritratto di Libero Tosi, 1954 (P.S.1954), bronzo. 
  • Angelo Ferreri Contadino sardo,1954 (P.S. 1955), terracotta patinata. (Alla VIII edizione del Premio vinse ventimila lire in contanti, un fornello a gas e cinquanta litri di benzina.) 
  • Ercole Priori La cucitrice, 1958 (P.S.1958), gesso.
  • Giuseppe Mazzullo Contadina siciliana, 1962 (P.S.1962), pietra. (Alla XV edizione del Premio vinse ex-aequo il puledro e il vitello con Saltimbanco a riposo di Murer.)
  • Raffaele Jandolo Pastore,1966 (P.S.1966), bronzo.
  • Agostino Pisani L’uomo che protesta, 1967 (P.S.1967), bronzo. (Alla XX edizione del Premio vinse il puledro, primo premio, ex-aequo con Servino.) 
  • Floriano Bodini La guerra,1963 (P.S. 1998) bronzo. Premio alla Carriera “Dino Villani”.
  • Giovanni Mundula Stele, 1980 (Acquisizione 1985), olio su tela indurita.
  • Agenore Fabbri Senza titolo, 1980 c. (P.S. 1996) terracotta smaltata. Premio alla Carriera, XXXVI ediz. Premio, Aurelio Nordera Veste, copertura di tomba terragna, 1986 (P.S. 1989), terracotta. Premio acquisto con Emiliani, Ferlisi, Pisani. Carlo Bonfà Cannoncino, 1989 (P.S. 1989), legno dipinto.
  • Carlos Carlè Sfera, 1989 (P.S. 1991), gres. Vinse il puledro alla XXI edizione del P.S. 
  • Antonio Caselli Vite, 1990 (P.S. 1990), gesso policromo patinato e incaustato. Premio acquisito alla XXX ediz. P.S. 
  • Marco Magrini Antropocentrico, 1992. (P.S.1993) acciaio sagomato e patinato. XXXIII ediz. P.S. vinse terzo premio ex-aequo con Casciello, Corno, Catelani.
  • Eduard Habicher Tragitto, 1993 (P.S, 1993), acciaio e vetro. Alla XXXIII ediz, del premio vinse il secondo premio. 
  • Hwal Kim Kyung Un mattino- A morning, 1995 (P.S. 1997) marmo bianco ordinario e marmo marquinia. Sezione libera partecipazione del XXXVII Premio Suzzara. 
  • Sergio Zanni Paesaggio con panneggio (Anatolia), 1988 (P.S.1992) terracotta patinata. Premio acquisito alla XXXII ed. del Premio. 
  • Gina Thusek Maternità, 1957 (P.S. 1957) bronzo, legno. Alla X ed. del Premio vinse una macchina da cucire e una medaglia d’argento. 
  • Alex Corno Mad1, 1992 (P.S. 1993) . Vinse il terzo premio alla XXXII ed. del P.S. ex-aequo con Casciello, Catelani e Magrini.
  • Adeela Suleman Motorcycle Project 1, 2002 (P.S.2003), tecnica mista               

Foto A. Laurenzi