• Opere / Autori
  • La Galleria
  • Contatti
  • News
  • La Storia del Premio
  • Didattica / Laboratorio
  • Orari d'apertura
  •  

    News

    "SpaZZioso"


    Nel mese di maggio si è tenuto un laboratorio didattico con gli allievi della classe 1B - Operatore elettrico, della scuola Arti e Mestieri di Suzzara.


    I ragazzi hanno realizzato dei manufatti ispirandosi all'opera "Strutturazione pulsante" di Gianni Colombo, ideata nel 1959 e presente presso la Galleria del Premio Suzzara.     
    "Strutturazione pulsante" è un'opera di grandi dimensioni, oltre cinque metri di larghezza per quasi tre di altezza, ed è collocata in una sala apposita del museo, oscurabile. Infatti, una dosata illuminazione di taglio a led, lascia intravedere il movimento, anima dell’opera, diffuso su tutta la superficie di mattoncini di polistirolo, ottenuto da tre motorini posti sul retro che azionano tre tubolari a cui sono fissati dei pressori che imprimono dal dietro la loro pressione sul polistirolo. L’effetto è assicurato. La pulsazione da parte della parete bianca all’interno di una grande cornice, è coinvolgente per lo spettatore che è costretto a rettificare ogni certezza rispetto alla logica di ordine prestabilito. Il movimento è realizzato per non far prevedere una sequenzialità logica e scontata. La riflessione si estende a un’opera che teatralizza lo spazio, rendendolo "spaZZioso" come definito da qualcuno dei ragazzi, che respira, istituisce linee di fuga, instabilità e metamorfosi.
    Suggestionati da tale visione, gli studenti sono stati sollecitati alla produzione di dispositivi atti a produrre un movimento richiamando la semplicità dell’opera in oggetto. 
    Gli studenti, dopo il primo impatto emotivo, si chiedono come faccia a funzionare e iniziano così a studiare l’opera in tutti i suoi dettagli, fronte e retro. Sulla memoria delle loro osservazioni dirette cercano di restituire le loro riflessioni e conclusioni, in un primo momento, attraverso il disegno. A loro disposizione è stato predisposto uno spazio laboratoriale con attrezzeria e ferramenta varia. Come prima operazione hanno realizzato un telaio/cornice di piccole dimensioni con legno e chiodi simile a quello che costituisce “Strutturazione pulsante” di Gianni Colombo. In seguito, su strisce di acetato hanno scritto 10 parole legate alla "visita guidata" in Galleria suggerita da una traccia musicale e le hanno inserite nel telaio attraverso dei fermacampioni. Progettando, ordinando, modellando, orientando, correggendo, hanno ottenuto un dispositivo, ovvero un sistema di ingranaggi, atto a creare movimento. Tutti gli elementi sono stati inseriti nel piccolo telaio. Il movimento viene provocato manualmente.